Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

Giuseppe, dal presepe ai vangeli

Giuseppe appare sempre accanto a Maria nei presepi di Natale. È rappresentato come un uomo dal volto buono e umano, quasi sempre però vecchio e con la barba bianca, con un bastone in mano a cui si appoggia, in cima alla verga spunta immancabilmente un giglio candido. È sempre accanto a Maria, sua sposa, donna giovanis...
continua a leggere

Anno 2022: rinnovamento e fedeltà

Con la fine del vecchio anno e l’inizio del nuovo siamo soliti fare il punto sullo stato dell’arte del nostro sito, che non è la voce di una determinata chiesa, ma è semplicemente uno spazio gestito da alcuni cristiani che hanno a cuore lo studio della Bibbia. Come abbiamo più volte ribadito, noi n...
continua a leggere

Nel principio era la Parola

La parola di Dio che è nel principio, la parola di Dio che crea ogni cosa, la parola di Dio rivolta ai profeti, la parola di Dio che si fa evento storico di salvezza, la parola di Dio che sempre accade in uno spazio e in un tempo precisi, la Parola di Dio si è fatta carne (kai ho logos sarx egheneto). &E...
continua a leggere

La nascita di Gesù a Betlemme

Ma la nascita di Gesù a Betlemme è soltanto un puro “theologoumenon”? Il theologoumenon è una riflessione teologica che porta ad inventare un fatto o un particolare raccontato nei vangeli. C’è chi sostiene che la nascita di Gesù a Betlemme, di cu...
continua a leggere

La quercia di Morè

Il racconto del libro della Genesi ci dice che, dopo la chiamata del Signore, Abramo con sua moglie Sarai, Lot e i suoi servi partirono per il paese di Canaan. Inizia così il cammino di Abramo. Abramo partì senza sapere dove andava, ma sapeva di andare con Dio. “Giunsero così nella terra di Canaan, e Abramo ...
continua a leggere