Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

Memoria e speranza

Quando la memoria perde la dimensione della speranza si chiude alla prospettiva del futuro che la alimenta e le dà energia e vitalità. Fare memoria del passato senza la speranza del futuro diventa semplicemente la ripetizione di un passato che non torna. La speranza invece è apertura verso un futuro prossimo, non anco...
continua a leggere

Una notte sul lago

“Maestro, tutta la notte ci siamo affaticati e non abbiamo preso nulla” (Luca 5,5). Sono le parole di Simon Pietro a Gesù. È un giorno come tanti in riva al Mar di Galilea, o Lago di Tiberiade. Alcuni pescatori sono sulla riva e lavano le reti. È stata una notte lunga e faticosa, ma senza risultati...
continua a leggere

Il dolore e la sofferenza

Una leggenda narra che un giorno Buddha decide di interrompere il suo splendido isolamento e di uscire dal suo palazzo reale per percorrere le vie del suo paese e conoscere la sua gente. Pensa di viaggiare di giorno e tornare la sera nella sua lussuosa residenza. Nel suo primo viaggio in carrozza egli incontra un povero vecchio a...
continua a leggere

Risurrezione nella morte o risurrezione dei morti

Risurrezione nella morte o risurrezione dei morti? Che differenza fa? Fa molta differenza. Ma non è la stessa cosa? No, per nulla. Qui non siamo di fronte a due categorie bibliche per descrivere la stessa realtà, bensì a una scelta: credere nell’insegnamento del Nuov...
continua a leggere

Vi racconto la fiaba degli alberi e del loro re

Un giorno gli alberi si misero in cammino per ungere un re che regnasse su di loro; e dissero all'ulivo: "Regna tu su di noi". Ma l'ulivo rispose loro: "E io dovrei rinunciare al mio olio che Dio e gli uomini onorano in me, per andare ad agitarmi al di sopra degli alberi?" Allora gli alberi dissero al fico: "Vieni t...
continua a leggere