Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

Vecchio e nuovo anno

Finisce il 2018 e inizia il 2019, e questo è il tempo che segna il passaggio dal vecchio al nuovo anno. Un tempo di regali e di doni. Un tempo di luci e di feste. Un tempo di buone intenzioni e di nuove iniziative. Davanti a noi si apre un cammino di 365 giorni. Ogni giorno porterà con sé una novità che non...
continua a leggere

Abbiamo trovato il Messia

Dopo il prologo, l’evangelista Giovanni racconta la testimonianza del Battista, che avviene presso Betania, di là del fiume Giordano, dove le persone vanno per essere battezzate (1,19-28). Il racconto segue poi una scansione temporale, che va avanti fino al capitolo 2, introdotta dall’espressione &a...
continua a leggere

Rialzatevi, levate il capo

Siamo nel discorso profetico di Gesù secondo la versione di Luca (21,28); discorso che presenta dei tratti apocalittici. Il vocabolo apocalisse nell’immaginario collettivo comunica soltanto distruzione, catastrofi, guerre nucleari, ma nel suo significato biblico il discorso apocalittico è un messag...
continua a leggere

Fausto Salvoni: Il ricco stolto

Il ricco stolto (Luca 12,16-21). Luca tratta ampiamente il tema della ricchezza e della povertà nei molteplici aspetti. Lo spunto, per dimostrare l’insicurezza dei beni terreni per la nostra vita, viene offerta a Gesù dalla richiesta di un tale che gli chiede di intervenire nella divisione della su...
continua a leggere

La pecora smarrita e la riprensione fraterna

Il vangelo di Matteo è particolarmente attento alla presenza di Dio in mezzo agli uomini. All’inizio del vangelo troviamo che il nome Emmanuele dato a Gesù significa “Dio con noi” (1,23). Alla fine c’è la promessa di Gesù: “Io sono con voi tutti i giorni, si...
continua a leggere