Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

La lotta contro il Covid-19 e la negazione di Dio

Dopo “l’inferno” di marzo e aprile, con gli ospedali intasati e le bare portate via dai camion militari, l’estate sembrava segnare la fine della pandemia. Alcuni parlavano di una “seconda ondata”, ma tutti pensavamo o speravamo che fosse solo una possibilità remota. E invece, ecco...
continua a leggere

Salvare l’essenziale

Jochanan ben Zakkaj (in italiano: Giovanni figlio di Zaccheo), rabbino ebreo contemporaneo degli apostoli di Gesù Cristo, secondo il Talmud morì verso la fine del I secolo. Di lui si raccontano tante cose, alcune però non trovano un riscontro storico. Durante l’assedio di Gerusalemme, egli propose che la cit...
continua a leggere

Gesti che diventano parabole

Il regno dei cieli è simile a un granello di senape che un uomo prende e semina nel campo, o al lievito che una donna mescola in tre misure di farina. Il regno dei cieli è come un seme gettato in terra che incontra le resistenze dei terreni, o al grano ed erbacce che crescono insieme. Il regno dei cieli è simile all&a...
continua a leggere

Rialzatevi, levate il capo

Siamo nel discorso profetico di Gesù secondo la versione di Luca (21,28); discorso che presenta dei tratti apocalittici. Il vocabolo apocalisse nell’immaginario collettivo comunica soltanto distruzione, catastrofi, guerre, pandemie, ma nel suo significato biblico il discorso apocalittico è un messa...
continua a leggere

Diadochè e didachè

Sono due vocaboli greci: il primo significa “successione”, il secondo “istruzione”. Sono proprio questi due vocaboli a dare vita a una delle più grandi questioni in seno al cristianesimo, nata nei primissimi secoli ma destinata ben presto ad avere grande enfasi nel corso dei secoli, e ancora oggi &am...
continua a leggere