Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

Gesù predica nella sinagoga di Nazareth

Matteo e Marco raccontano di una o più visite di Gesù alla sinagoga di Nazareth, durante il suo ministero pubblico, ma per Luca essa è il manifesto programmatico della sua missione (4,14-30). Luca è certamente interessato alla storia e alla cronologia dei fatti evangelici, lo dimostrano il prologo e il capi...
continua a leggere

Il cantico di Mosè

Nella Torah ci sono due canti attribuiti a Mosè: il primo in Esodo 15 e il secondo in Deuteronomio 32. Nel primo si canta la liberazione dall’Egitto e la sconfitta degli egiziani, dopo il passaggio del Mar Rosso. Il secondo viene definito “canto di testimonianza” contro l’infedeltà del pop...
continua a leggere

L’ipocrisia di scribi e farisei

Nel capitolo 23 del vangelo di Matteo, Gesù denuncia l’ipocrisia degli scribi e dei farisei, le persone religiose del tempo, rivolte anche a quanti camminano per quella stessa strada. “Guai a voi, scribi e farisei, ipocriti”: queste parole di severa condanna, Gesù le pronuncia contro di loro, senza ...
continua a leggere

Lo straniero e la riflessione biblica

Il tema dell’immigrazione è diventato l’argomento di discussione di tutti i giorni. Si continua a discutere sui numeri, a ragionare sui pericoli che potrebbero derivare dall’arrivo di nuovi clandestini e su come regolarizzare quelli presenti nel nostro Paese. È evidente che i paesi europei ricchi ha...
continua a leggere

Fausto Salvoni: La pecora ritrovata

La parabola: La pecora ritrovata (Luca15,4-7; Matteo18,12-14). Un gregge palestinese è naturalmente composto, oltre che di pecore, anche di montoni, agnelli, capre e caprette. Per meglio esprimere il suo insegnamento Gesù sceglie invece u...
continua a leggere