Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

Bibbia e predicazione

Ogni pagina o brano della Bibbia ha una forza propria che prescinde persino dal predicatore che l’annuncia, poiché il Vangelo è potenza di Dio per la salvezza di ogni credente (Romani 1,16). La Scrittura è parola ispirata da Dio, perciò capace di istruire, riprendere, correggere, educare alla gius...
continua a leggere

Fausto Salvoni: L’amico importuno

La parabola: L’amico importuno (Luca 11,5-8). Il brano, che almeno in parte si legge solo in Luca, corrisponde all’intento lucano di porre in rilievo l’importanza e l’utilità della preghiera. Segue, infatti, il Padre nos...
continua a leggere

Erasmo e Lutero fino al 1520: dialogo e rottura

Erasmo da Rotterdam (1467-1536) non è solo un umanista, ma è anche biblista, autore di scritti spirituali, editore infaticabile di patristica. Nel 1516, un anno prima che Lutero affigge le sue 95 tesi a Wittenberg contro la vendita delle indulgenze, Erasmo pubblica il Nuovo Testamento greco (Textus...
continua a leggere

La donna nel mondo greco-romano e nella Bibbia

“Perché dovremmo versare una contribuzione noi che non prendiamo parte né al governo, né alle cariche, né al comando militare, né alla politica nel suo complesso?”. Queste parole di una donna romana, di nome Ortensia, descrivono la condizione della donna nel mondo romano. Pur ...
continua a leggere

Una lettura del cantico di Mosè

Quest’articolo cerca semplicemente di porre in evidenza alcuni temi del cantico di Mosè, attraverso le citazioni e le allusioni che si trovano nell’Antico e nel Nuovo Testamento. È la continuazione di uno scritto precedente sempre sul cantico di Mosè, pubblicato in questo sito. Non è una...
continua a leggere