Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

La pedagogia del silenzio di Dio

“La parola del Signore era rara a quei tempi, e le visioni non erano frequenti” (1 Samuele 3,1). È come se il sole si eclissasse e il buio tornasse sulla terra. È come se Dio scomparisse nel silenzio, e volesse rimanere nel mistero. In fondo, prima del “Dio disse”, contenuto nei versetti i...
continua a leggere

Non era la stagione dei fichi

Mentre Gesù è in cammino verso Gerusalemme, in prossimità della città, vede un albero di fichi e va a cercare frutto, ma non ne trova. Marco, l’evangelista, aggiunge una nota di commento per noi lettori: non trova frutto perché non è la stagione dei fichi (11,13). Lo sanno tu...
continua a leggere

Non conoscevano il Signore

“Non conoscevano il Signore”, una frase come questa decontestualizzata provoca sì una reazione ma non uno scandalo. I lettori della Bibbia sono abituati a sentire dire che ci sono persone che non conoscono Dio, e il pensiero va subito ai pagani. Ma il contesto da dove è presa questa espressione non parla affa...
continua a leggere

Sul carro come Filippo

Il racconto si trova nel libro degli Atti degli Apostoli, al capitolo otto, nella seconda parte. Un dato storico, certamente, ma anche un racconto esemplare; un racconto paradigmatico della missione della chiesa di tutti i tempi, dove è possibile trovare o scoprire metodi e strategie. Filippo è uno dei sette inservienti, scelti ...
continua a leggere

Medioevo e modernità

Due questioni su cui si continua a discutere, nelle quali non voglio entrare perché irrilevanti ai fini di quest’articolo, sono la cronologia, ovvero stabilire quando è avvenuto il trapasso dal medioevo all’età moderna, e l’interpretazione, ovvero...
continua a leggere