Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

Da ricco si è fatto povero

È l’apostolo Paolo che parla di una “ricchezza” e di una “povertà” di Cristo. Il passo che vogliamo studiare e sul quale vogliamo meditare si trova nella seconda lettera di Paolo ai Corinzi: “Infatti voi conoscete la grazia del nostro Signore Gesù Cristo il q...
continua a leggere

Progresso e capacità di fare il bene

Secondo il pensiero di alcuni, al progresso umano e culturale, scientifico e tecnologico, corrisponde pure il progresso morale dell’uomo. Magari fosse così, saremmo tutti contenti e felici, e oggi non dovremmo più vedere persone soffrire per la fame, le ingiustizie, le guerre. Chi legge la Bibbia ha modo di constatare,...
continua a leggere

Lui deve crescere e io diminuire

Meditare sulla figura del Battista ci fa scoprire sempre nuovi orizzonti spirituali e ci arricchisce nel cammino di fede e nella conoscenza di Gesù Cristo. Di Giovanni Battista si parla in tutti e quattro i vangeli. Il vangelo di Giovanni però ci presenta alcuni aspetti peculiari del Battista. Ne evidenziamo due in particolare, ...
continua a leggere

L’alleanza e la voce dei profeti

Il libro del Deuteronomio ci aiuta a focalizzare e a cogliere le due componenti dell’alleanza biblica: la relazione di appartenenza al Signore e la relazione di fraternità tra tutti i membri del popolo del patto. L’alleanza esige sempre l’assunzione di un impegno, di una responsabilità. L’...
continua a leggere

Quando non si ascolta Dio

Dio affida a Geremia una parola profetica che è parola di condanna e di consolazione, di rimprovero e di incoraggiamento. Dio affida a Geremia, come ad altri profeti, una parola che abbatte, demolisce e costruisce. Giudizio e salvezza sono due delle caratteristiche costanti della parola di Dio. Quando Geremia parla della parola di Dio dice...
continua a leggere