Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

La critica di Samuele alla monarchia

La monarchia nell’antico Israele è un fenomeno complesso. Non la si può considerare una semplice istituzione politica, è necessario rendersi conto delle implicazioni teologiche. Nel mondo antico ci sono convinzioni sulla figura del re che si scontrano con la Torah data da Dio a Israele per mezzo di Mos&e...
continua a leggere

La vite e i tralci

La vite e i tralci è riportata in Giovanni 15,1-8. La similitudine appartiene ai discorsi della “intima cena” fatti da Gesù ai suoi discepoli. Dopo che dice: “Io sono la vera vite”, Gesù aggiunge che “il Padre è il vignaiuolo”....
continua a leggere

Fausto Salvoni: Il servo spietato e il perdono di Dio

Una parabola sul perdono. Gesù racconta ancora una parabola per farci conoscere la bontà e il perdono di Dio contrapposti alla malvagità dell’uomo comune. Potete leggerla in Matteo 18,23-35.  In questa parabola troverete tutto ciò che &...
continua a leggere

Dio non lascia le cose come erano la sera prima

Nella seconda epistola di Pietro c’è una frase che la modernità ha assunto come slogan: “Tutte le cose procedono come dal principio della creazione” (3,4). Come dire: non ci sono cambiamenti né mutamenti, tutto procede come sempre, il mondo è sempre uguale ed eterno (tesi soste...
continua a leggere

Le difficili relazioni umane

“C’è una domanda che mi pongo da diverso tempo alla quale non riesco a rispondere. La condivido con voi perché possiate aiutarmi a capire. Cosa accade quando all’amore che rivolgiamo verso il prossimo corrisponde la sopraffazione, la cattiveria, l’ingiustizia? Cosa fa un cristiano? Soccomb...
continua a leggere