Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

Matteo 25,1-13

È detta a ragione “la parabola della vigilanza”, come si evince dal versetto conclusivo che invita a vigilare, poiché non si conosce né il giorno né l’ora della venuta dello sposo (25,13). Nel contesto del discorso di Gesù, che abbraccia anche il...
continua a leggere

Ezechiele 34,1-6

Il testo contiene una requisitoria contro i pastori infedeli d’Israele che hanno disperso il gregge di Dio e dissipato il suo patrimonio, cioè il suo popolo. Possiamo distinguere quattro oracoli in questo capitolo: il primo, dal quale abbiamo estrapolato il nostro testo, è un oracolo minaccioso contro gli indegni pasto...
continua a leggere

Efesini 4,11-13

Nella prima parte della lettera (capitoli 1-3), Paolo presenta la chiesa come sposa e corpo di Cristo, incaricata di far conoscere al mondo il mistero nascosto in Dio prima della creazione del mondo: tutti gli uomini, ebrei e pagani, sono riconciliati in Cristo, senza più disti...
continua a leggere

Galati 3,25-29

Questo brano scelto ci offre una sintesi della lettera ai Galati e ci mostra il grande mistero della nostra appartenenza. Proviamo a rileggerlo a partire da una delle affermazioni principali: “Siamo figli di Dio per la fede in Cristo Gesù”. In virtù di questa figliolanza si realizza nel c...
continua a leggere

1 Giovanni 3,18-24

La prima lettera di Giovanni insiste molto sulla necessità per i cristiani di avere una fede autentica e un amore vero: senza vero amore non c’è vera fede; senza vera fede non c’è vero amore. Giovanni ha a cuore la verità e l’amore. Verità e amore sono inscindibili. ...
continua a leggere