Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

Deuteronomio 30,1-20

Si conclude qui il terzo discorso (27,1-30,20) di Mosè al popolo d’Israele, sul confine della terra promessa. Dopo il lungo capitolo 28 sulle benedizioni e maledizioni, e dopo il capitolo 29 sul patto rinnovato e le conseguenze della disubbidienza, il Deuteronomio riporta ora queste belle parole di Mosè a Israele sulle...
continua a leggere

Luca 3,1-20

Secondo il vangelo di Luca, l’accadere della parola di Dio ha un contesto e delle coordinate storiche e geografiche concrete. I grandi avvenimenti della storia della salvezza hanno dei testimoni, pagani ed ebrei: l’imperatore romano Tiberio, il procuratore Ponzio Pilato, Erode Antipa, Filippo e Lisania; il sommo sacerdote in caric...
continua a leggere

Giovanni 8,1-11

Senza entrare nella questione della canonicità della pericope, occupiamoci del messaggio. Questo racconto della donna adultera perdonata da Gesù si trova soltanto nel vangelo di Giovanni. Mentre Gesù è nel tempio e insegna, i suoi avversari, scribi e farisei, gli recano una donna colta in flagrante adulteri...
continua a leggere

Malachia 2,10

Nelle nostre versioni della Bibbia, Malachia occupa l’ultimo posto tra i profeti e il suo libro chiude il canone dell’Antico Testamento. Nella parte conclusiva del libro si parla della “legge di Mosè” e del “profeta” che Dio manda o invia (4,4-6): questo confermerebbe il rapporto ...
continua a leggere

Deuteronomio 25,1-19

Il capitolo riporta diversi precetti. Non sempre è facile cogliere il nesso tra le diverse norme, ma non bisogna pensare che siano messe a caso. Quando non vediamo la base di una montagna, non dobbiamo credere che non esista: semplicemente siamo noi che non la vediamo. ...
continua a leggere