Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

Dalla paura alla pace nel Signore

Giovanni 20,19-23. Vogliamo concentrare l’attenzione su questa scena, mettendo in luce i cinque doni del Risorto ai discepoli, vero itinerario di fede e programma di vita. E tentiamo di rileggerli, applicandoli alla vita del cristiano. Tutto inizia con il dono della pace che è salvezza e vita nuova (...
continua a leggere

Dal rotolo al codice

I primi libri cristiani hanno la forma non del rotolo di papiro, ma del codice (libro a fogli). I primi testi cristiani appartengono al II secolo. Il primato spetta a un frammento del vangelo di Giovanni, datato alla prima metà del II secolo. Un confronto: i libri greci dei primi secoli sono rotoli, mentre quelli cristiani sono quasi tutti...
continua a leggere

Essere conosciuti da Gesù

Gesù, il buon pastore, dice di sé che conosce i suoi. Essere conosciuti da Gesù significa la nostra beatitudine, la nostra comunione con lui. Gesù conosce solo coloro che ama, coloro che gli appartengono, i suoi (2 Tm 2,19). Ci conosce nella nostra qualità di perduti, di peccatori, che hanno biso...
continua a leggere

Vi do un comandamento nuovo

"Vi do un comandamento nuovo" (Giovanni 13,34). Poiché c'era da aspettarsi che i discepoli, sentendo tali discorsi e considerandosi abbandonati, si lasciassero prendere dalla disperazione, Gesù li consola, munendoli, per la loro difesa e protezione, della virtù che &egr...
continua a leggere

Il centurione di Capernaum

"Quando Gesù fu entrato in Capernaum, un centurione venne da lui pregandolo e dicendo: "Signore, il mio servo giace in casa paralitico e soffre moltissimo". Gesù gli disse: "Io verrò e lo guarirò ". Ma il centurione rispose: "Signore, io non sono degno che tu entri sotto il mio...
continua a leggere