Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

Ieri sera su zoom un caro fratello (su invito della Chiesa di Cristo di Aprilia) ha tenuto un bellissimo studio biblico sugli animali puri e impuri (Levitico 11). Il relatore ha catturato piacevolmente per più di un’ora la nostra attenzione. Sebbene in modalità on line abbiamo rivisto fratelli e sorelle di ogni parte d'Italia e del mondo, che non vedevamo da anni. So bene che non è il massimo, rispetto all’interfacciarsi personale (nulla potrà sostituire il contatto fisico e visivo diretto). Ma è pur sempre comunione fraterna, sebbene on line, imposta dalla pandemia.


C’è da considerare poi che questa opportunità non ci sarebbe stata in altre circostanze e magari non avremmo rivisto questi nostri fratelli. Ma oltre a questo c’è da considerare che comunque (sebbene con modalità diverse) si "dimora comunque insieme" e credetemi: l’importanza di una amicizia, della fratellanza o dei rapporti interpersonali (come dice il salmista nel Salmo 133,1) non dipende tanto dalla forma, ma dalla sostanza o dal valore che noi diamo personalmente a queste cose. Alcuni fanno l'ostracismo ai social, considerando"semplici contatti e non amici veri e propri" i loro interlocutori, ma se mi consentite, io dissento notevolmente perché quando do l’amicizia, la do con il cuore e tutto l’impegno possibile ed immaginabile. Dico allora che come in qualsiasi tipo di amicizia, anche in quelle che noi abbiamo sui social ci può essere: più intensità o meno intensità; più valore e meno valore; più amore o meno amore cristiano e rapporto interpersonale; perciò il tutto è riconducibile al "soggettivismo". In ogni caso, cari fratelli e sorelle amati, diciamo comunque grazie a Dio per questa nuova opportunità che ci dà.


Ma torniamo a Levitico 11, in particolare al versetto 19, dove tra gli animali impuri viene citato il pipistrello, artefice, a quanto pare, di questa pandemia. Questo flagello chiamato “Covid19” che sta colpendo l’intera umanità ci fa riflettere sulla osservanza o meno del dettato biblico. Sarebbe bene che uomini non timorati di Dio evitassero di fare esperimenti “per vil guadagno”. È necessaria una seria riflessione sul pericolo di distruggere l’armonia creata da Dio in questo mondo. (Francesco Perna. Zumpano, 12 gennaio 2021).

13 febbraio 2021

Gallery|Bibbiaoggi
Foto & Post della Gallery: 1690
Non basta possedere la Bibbia: bisogna leggerla. Non basta leggere la Bibbia: bisogna comprenderla. Non basta comprendere la Bibbia: bisogna viverla.

“Ogni Scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia, perché l'uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona.” (2 Timoteo 3,16-17). “Anima mia, trova riposo in Dio solo, poiché da lui proviene la mia speranza. Egli solo è la mia rocca e la mia salvezza; egli è il mio rifugio; io non potrò vacillare.” (Salmo 62,5-6).

Trova il tempo per pensare; trova il tempo per dare; trova il tempo per amare; trova il tempo per essere felice. La vita è troppo breve per essere sprecata. Trova il tempo per credere; trova il tempo per pregare; trova il tempo per leggere la Bibbia. Trova il tempo per Dio; trova il tempo per essere un discepolo di Gesù.