Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

Abbiamo preparato un approfondimento che ripercorre le vicende storiche della Bibbia, dagli inizi all’epoca contemporanea: nel mondo biblico; nell’età dei “Padri” (Sec. I-VI); nel medioevo (sec. VII-XV); nell’epoca moderna (Sec. XVI-XIX); nell’epoca contemporanea. Un flash. Nessuna epoca storica è impregnata di Bibbia come il medioevo; essa è il libro della chiesa e della società, della fede e della cultura; è fonte e norma di tutto. Il medioevo è il tempo “quando tutto è nella Bibbia, ma la Bibbia non arriva a tutti”.


Pubblicata ormai da qualche anno, si presenta come una nuova traduzione dai testi antichi. La collana, edita da San Paolo, è tradotta con il contributo di cinquanta biblisti italiani. Dopo una introduzione al libro biblico, presenta il testo in lingua antica (ebraico, aramaico, greco) con la traduzione italiana a fronte. Ci sono delle note filologiche, testuali e lessicografiche; un commento al testo di tipo esegetico-teologico; una appendice liturgica. Trattandosi di una produzione cattolica, contiene i libri apocrifi e i commenti risentono della teologia cattolica. Come sempre, è bene usare discernimento spirituale nella lettura. L’intento è quello di essere attenti all’esigenze del lettore moderno, dicono gli autori. Mi domando però quanti lettori della Bibbia conoscono l’ebraico, il greco e l’aramaico, e quanti sono in grado di capire le note filologiche e lessicografiche.


Tra gli strumenti per lo studio della Bibbia, per chi ha poca dimestichezza con le lingue bibliche, è senz’altro utile disporre di un interlineare greco-italiano per il Nuovo Testamento e ebraico-italiano per l’Antico Testamento. Per il testo greco, ne esiste uno pubblicato dalle Paoline. Per l’ebraico non c’è ancora un’opera completa. Esiste tuttavia un interlineare fatto da uno studioso italiano e stampato in proprio. Un lavoro certosino. È composto di tre grossi volumi per un totale di 2529 pagine. Il testo ebraico è quello della Biblia Hebraica Stuttgartensia.

02 aprile 2022

Gallery|Bibbiaoggi
Foto & Post della Gallery: 1690
Non basta possedere la Bibbia: bisogna leggerla. Non basta leggere la Bibbia: bisogna comprenderla. Non basta comprendere la Bibbia: bisogna viverla.

“Ogni Scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia, perché l'uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona.” (2 Timoteo 3,16-17). “Anima mia, trova riposo in Dio solo, poiché da lui proviene la mia speranza. Egli solo è la mia rocca e la mia salvezza; egli è il mio rifugio; io non potrò vacillare.” (Salmo 62,5-6).

Trova il tempo per pensare; trova il tempo per dare; trova il tempo per amare; trova il tempo per essere felice. La vita è troppo breve per essere sprecata. Trova il tempo per credere; trova il tempo per pregare; trova il tempo per leggere la Bibbia. Trova il tempo per Dio; trova il tempo per essere un discepolo di Gesù.