Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

Ciao a tutti. Oggi voglio condividere con voi una storia. Se volete, potete anche leggerla o ascoltarla sul nostro sito bibbiaoggi. Prima però dovete ricordare le parole di Gesù, quando dice: “Voi siete il sale della terra e la luce del mondo”. E ancora: “Splenda la vostra luce davanti agli uomini, affinché vedano le vostre buone opere e glorifichino il Padre vostro che è nei cieli.” (Matteo 5,16).

Alcuni giovani manager, che avevano partecipato a un importante meeting, stavano tornando a casa, parlando di affari e di dove trascorrere il week-end. Mentre camminavano, uno di loro inciampò contro un piccolo banco di frutta di una ragazzina. La frutta cadde e si rovesciò per terra. Senza trattenersi, né guardando indietro, i giovani continuarono in tutta fretta ad andare a prendere l’aereo. Tutti meno uno. Gli altri lo chiamarono, ma lui rispose: “Andate, io vi raggiungo dopo!”. Era stato colto da un sentimento di compassione per la ragazzina del banco della frutta. Tornò indietro e vide che tutta la frutta era sparsa a terra. La sorpresa fu grande quando si rese conto che la ragazzina era cieca e che vendere quel cesto di frutta era ciò che faceva per vivere. La trovò che piangeva, con le lacrime che scorrevano sulle sue guance. La ragazza toccava il pavimento con le mani, cercando invano di raccogliere la frutta, mentre altri passavano senza nemmeno fermarsi. Lui si inginocchiò con lei e la aiutò a raccogliere la frutta e a sistemare di nuovo il banco. Però mentre lo faceva, si rese conto che molta frutta, cadendo, si era rovinata. Allora prese cento euro dal suo portafoglio e li diede alla ragazza, dicendole: “Prendili, per favore, sono per il danno che ti abbiamo fatto. Tu stai bene?”. Il giovane cominciò ad allontanarsi, ma la bambina gli gridò: “Ehi, signore!” Lui si fermò e si girò a guardare. Allora lei gli disse: “Signore, sei tu Gesù?”. La ragazza aveva sentito parlare così tanto della compassione di Gesù che aveva confuso quel giovane con Gesù. Il giovane andò via con quella domanda che gli bruciava nel cuore: “Sei tu Gesù?”.