Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

Da Gesù al vangelo predicato e scritto

I primi cristiani compresero subito che il vangelo è Gesù Cristo, la sua storia, la sua persona e la sua opera di salvezza. Predicare il vangelo per loro voleva dire predicare Cristo. Gli apostoli (testimoni oculari), guidati dallo Spirito Santo, raccontavano i fatti di Gesù e trasmettevano le sue parole. Con il passa...
continua a leggere

Che cos’è il Vangelo

Vangelo (evangelo) è una parola di origine greca che significa “buona notizia”, “lieta notizia”. Tutti nel profondo del nostro animo abbiamo bisogno di sentire una buona notizia che possa dare slancio e motivazione alla nostra inquietudine, che abbia in sé la forza di dare senso alla nostr...
continua a leggere

La Bibbia e le sue letture

In un antico e famoso distico satirico di Samuel Werenfels (1657-1740), teologo svizzero, si diceva della Bibbia: “Ecco il libro in cui ciascuno cerca la propria opinione (dogma) e dove ciascuno trova quello che cercava” (Hic liber est in quo quaerit sua dogmata quisque, invenit et pariter dogmata quisque sua)...
continua a leggere

Gesù mangia con i pubblicani e i peccatori

Dopo la chiamata di Levi, i vangeli sinottici riferiscono del banchetto offerto da Matteo a casa sua, dove sono presenti Gesù, i suoi discepoli, gli scribi e i farisei e, oltre a Levi stesso, che è il padrone di casa, anche altri pubblicani e peccatori (Matteo 9,9-13; Marco 2,13-17; Luca 5,27-32). Il binomio “pubblican...
continua a leggere

I cristiani e l’Antico Testamento

Durante il suo ministero Gesù cita spesso l’Antico Testamento; cita gli scritti di Mosè, dei Profeti e dei Salmi indicandoli come Parola di Dio. Sulla croce cita dei Salmi. Dopo la risurrezione spiega le Scritture ai discepoli di Emmaus e agli undici. Dopo l’ascesa al Padre, quando inizia la storia della chie...
continua a leggere