Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

Ieri si è tenuto a Roma, in una delle più grandi biblioteche della Capitale, un primo incontro di un interessante seminario sugli strumenti di studio per le facoltà di teologia e quelle di lettere classiche e cristiane. Oggi si dispone di una immensa quantità di testi di autori antichi e di banche dati online. E questo facilita molto la ricerca e lo studio scientifico. Però per agevolare lo studio e per sapere come orientarsi, è necessario conoscere gli strumenti di studio, dalle collane ai dizionari, dalle bibliografie alle riviste specializzate. Il seminario che si è svolto alla presenza di numerosi teologi e filologi ha avuto lo scopo proprio di aiutare chi fa ricerca ed è alle prime esperienze a orientarsi in mezzo a tanta letteratura.


In questo primo appuntamento si è parlato di letteratura cristiana latina e greca dei primi secoli, dal II secolo fino alla fine del IV secolo. Una interessante mostra, corredata da momenti di studio fatti con degli esempi pratici, è servita a illustrare la differenza che c’è tra le edizioni critiche, le edizioni pre-critiche e le edizioni non-critiche di un autore cristiano. Le edizioni critiche si riconoscono per la lingua originale (il greco o il latino) e per l’apparato critico.

20 maggio 2021

Gallery|Bibbiaoggi
Foto & Post della Gallery: 1262

In tutto c’è Dio: egli è in ognuno, dentro e fuori ed in ogni parte, cosicché in qualsiasi creatura nulla può essere più intimo e riposto che Dio stesso. Senza di lui è il nulla. Dio riempie il mondo ma non è contenuto dal mondo. Trova il tempo per credere; trova il tempo per amare; trova il tempo per essere felice. Trova il tempo di leggere la Bibbia. Trova il tempo di essere un discepolo di Gesù Cristo. Il tempo è un dono di Dio; la vita è troppo breve per essere sprecata. Gesù ti dona la vita esuberante (Giovanni 10,10).