Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

 

“Perché leggi la Bibbia?”, le ho chiesto. “Perché la Bibbia è la Parola di Dio. La Bibbia è come un freno: se tutti leggessero la Bibbia, non ci sarebbe tanta malvagità”. Gli occhiali non bastano più per leggere, perché la vista si è molto indebolita, si avvicina ormai ai novant’anni, e allora lei usa una vecchia lente di ingrandimento. Dimentica molte cose, dice la figlia, ma non la lettura della Bibbia. Appena può, si siede sul balcone di casa sua, dietro la tenda, o alla porta e legge la sua grande Bibbia muovendo la testa e seguendo con il dito la lettura. Certi giorni va pure mia madre, e leggono la Bibbia assieme, “sine glossa”, ri-raccontando semplicemente le storie che hanno letto. Qualche anno fa erano in quattro le donne del rione Salicone, a Camellino di Petilia Policastro, che leggevano la Bibbia: nonna Santa, zia Rosa, zia Maria e mia madre. Ora sono rimaste zia Maria e mia madre. Con loro scompare quel mondo contadino, fatto di semplicità e di innocenza, che ha molto sofferto per la guerra, eppure credeva nella vita e sperava in quel Dio che tutto provvede. La foto è di qualche giorno fa, è stata fatta il 30 maggio 2015.

3 Jun 2015 01:52 PM

Gallery|Bibbiaoggi
Foto & Post della Gallery: 1082