Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

Quando ero ragazza, a casa di mia madre per lavare la nostra biancheria usavamo una di quelle vecchie macchine chiamate “torcitoio lavaggio”, che girava e rigirava la biancheria nell’acqua per una mezz’ora e poi manualmente si doveva prendere la biancheria e passarla attraverso due rulli per strizzarla. Sicuramente quelli della mia generazione ricorderanno quelle vecchie macchine.


Anni dopo mi sposai e siccome non avevamo la possibilità di comperare una lavatrice lavai la biancheria a mano per alcuni anni, fino all’arrivo del mio primo figlio. Con la nascita di Giuseppe, tra il lavoro, la casa e i tanti pannolini da lavare, cominciò a essere un po’ pesante, così io e mio marito decidemmo di comperare una bella lavatrice. In quel tempo gli elettrodomestici erano più resistenti, nonostante ciò, dopo alcuni anni, la mia lavatrice cominciò a funzionare male. Chiamai il tecnico, il quale mi disse che si era rotto il programmatore e che per questo non svolgeva più il compito per cui era stata programmata. Siccome il programmatore costava molto, mi convenì buttarla via e comperarne un’altra, una nuova. Con grande dispiacere e rammarico vidi la mia vecchia lavatrice prendere la via del cimitero delle macchine rotte.


Noi esseri umani assomigliamo per certi versi a quella mia vecchia lavatrice. Siamo stati creati e programmati dal nostro Creatore in modo perfetto ed equilibrato. Potevamo vivere una vita meravigliosa in modo perfetto. Potevamo essere felici e in perfetta armonia con il nostro Creatore, con gli altri uomini e con noi stessi. Purtoppo, il male che abbiamo scelto di compiere ha guastato il “programma della lavatrice” che era in noi. Per questo motivo che l’uomo soffre ed è in conflitto con se stesso, con il suo Creatore e con tutto ciò che lo circonda. L’uomo “sprogrammato” va così verso il logorio e la morte. Gesù Cristo ha sconfitto il male e la morte, pagando il riscatto dei peccati per chi vuole accettare la sua grazia. I suoi insegnamenti servono a riaggiustare le nostre disfunzioni, “i programmi rotti”; servono a riacquistare la propria immagine ed essere più in sintonia con se stessi, con il prossimo, con il mondo e con il proprio Creatore.

Carmela Ligorio

Gallery|Bibbiaoggi
Foto & Post della Gallery: 1125

In tutto c’è Dio: egli è in ognuno, dentro e fuori ed in ogni parte, cosicché in qualsiasi creatura nulla può essere più intimo e riposto che Dio stesso. Senza di lui è il nulla. Dio riempie il mondo ma non è contenuto dal mondo. Trova il tempo per credere; trova il tempo per amare; trova il tempo per essere felice. Trova il tempo di leggere la Bibbia. Trova il tempo di essere un discepolo di Gesù Cristo. Il tempo è un dono di Dio; la vita è troppo breve per essere sprecata. Gesù ti dona la vita esuberante (Giovanni 10,10).