Bibbiaoggi
Gesù Cristo, la Bibbia, i Cristiani, la Chiesa

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna (Giovanni 3,16).

Marco 6,7-13

A differenza di Matteo (capitolo 10) e di Luca (9,1-6; 10,1-12), il discorso missionario di Marco è molto sintetico e presenta elementi che a prima vista sembrano in contrasto. Tuttavia il modello della missione rimane sempre Gesù. La missione consiste nell’annuncio del regno e della paternità di Dio. Destin...
continua a leggere

Matteo 8,23-27

Il miracolo della tempesta sedata da Gesù appartiene a quei testi che gli esegeti chiamano di “triplice tradizione” (sarebbe meglio dire: di “triplice attestazione”), presenti cioè in tutti e tre i vangeli sinottici (Matteo 8,23-27; Marco 4,35-41; Luca 8,22-25). Tuttavia il significato che...
continua a leggere

Luca 11,1-4

Gesù pregava. Pregava sempre. Pregava alzandosi nella notte, cercando la solitudine. Pregava nella lotta contro Satana nel deserto. Ha pregato la notte prima di scegliere i dodici apostoli. Ha pregato nella notte del Getsemani. Gesù pregava di continuo il Padre. Nel vangelo di Luca sono i discepoli che, vedendo come Ges&ugra...
continua a leggere

Ezechiele 2,1-4

Dio sceglie Ezechiele come suo profeta e portavoce presso gli israeliti esiliati in Babilonia. Ci sono due deportazioni degli ebrei in Babilonia: la prima nel 597 avanti Cristo; la seconda, più massiccia, circa dieci anni dopo, nel 586. Il Signore non si limita a chiamare Ezechiele, ma lo trasforma con lo Spirito: “Lo Spirito ent...
continua a leggere

Marco 4,26-29

Il capitolo 4 di Marco assomiglia al capitolo 13 di Matteo, quasi tutto dedicato alle parabole. Fino al capitolo 3 il vangelo di Marco mostra principalmente gli spostamenti continui di Gesù, caratterizzati dall'annuncio del regno di Dio (1,15) e dai molti prodigi che ne danno conferma. Questo ministero itinerante culmina con le parole...
continua a leggere